martedì 29 novembre 2011

Vagando per Strani Luoghi...

STRANI LUOGHI

 Eccoci arrivati. La barca è ormeggiata ad un invisibile molo perso tra spumose nuvole azzurre, mentre all'orizzonte si profila un perciolante villaggio in legno giallo. L'aria profuma di mare, anche se mare non c'è; il cielo variopinto si stende piatto sullo sfondo, carico di colorate promesse.
Siamo in uno strano, strano luogo, ma va bene così.
Presto o tardi lo si dovrà salutare per dirigerci chissà dove, ma nel frattempo mi concedo due passi e una sigaretta, nella speranza d'incontrare quache altro avventore.

domenica 20 novembre 2011

Io, Ballard, le Lucky Strike, l'iMac e...

Mentre il mondo gira, io vago ancora per i miei strani luoghi. Nel mentre, in un moto di pura nostalgia, mi sono finalmente deciso a fare un po' di pulizie e gettare vecchie carte, che come ancore trascinate sul fondo, mi tengono legato a passati remoti.